Istituto Consalus, situato in Via G. Peretti 1, si propone come centro sanitario polispecialistico nel cuore della città di Cagliari.
Lun - Ven: 9:00 - 17:00 xxxxxxxxxxxxx
070 459 99 99 xxxxxxxxx
Title Image

Scienze dell’alimentazione

Dietologia

Cosa studiano le scienze dell’alimentazione?

Scopo delle scienze dell’alimentazione è valutare lo stato nutrizionale di una persona.

Questo al fine di diagnosticare eventuali problematiche di salute quali obesità, sovrappeso o malnutrizione, o diversi tipi di carenze nutrizionali e metaboliche causati da peculiari stati clinici patologici, come diabete, insulinoresistenza, insufficienza renale, celiachia etc.

Esistono due principali fattispecie nel comportamento alimentare patologico:

  • gli stati di “malnutrizione in difetto”: anoressia, bulimia, disturbi del comportamento alimentare, e/o cachessia neoplastica;
  • gli stati di “malnutrizione in eccesso”: sovrappeso e obesità.

Quando richiedere una visita dietologica?

  • in condizione di sovrappeso o di obesità, per portare il paziente al dimagrimento. Ciò porterà ad un abbassamento del rischio cardiovascolare e metabolico e scongiurare tutte quelle complicazioni correlate;
  • in caso di malnutrizione in difetto, bisogna evitare che insorgano carenze nutrizionali importanti. Ciò avviene attraverso consigli dietologici personalizzati e la prescrizione di integratori laddove sia necessario.

Come si svolge la visita dietologica?

  • Anamnesi: il medico raccoglie importanti informazioni sulla storia fisiologica, patologica e familiare del paziente;
  • anamnesi ponderale e della storia dietetica del paziente: questo per conoscere le sue abitudini alimentari, se ha avuto oscillazioni di peso, in eccesso o difetto, spontanee o legate a condizioni patologiche o conseguenti ad eventuali diete;
  • diario alimentare: per monitorare l’assunzione giornaliera di cibo e poter così fornire al paziente migliori consigli di educazione alimentare.

Esami propedeutici alla visita dietologica

  • Esami ematochimici: servono al medico per definire lo stato nutrizionale del soggetto. Il medico provvederà a prescriverli al paziente che non ne è già in possesso.
  • ecografia dell’addome;
  • gastroscopia;
  • colonscopia;
  • misurazione di peso e altezza per calcolare il BMI o Indice di massa corporea. Il BMI servirà a individuare se il soggetto è normopeso oppure sottopeso, sovrappeso o obeso;
  • stima del grasso corporeo totale, della massa magra/muscolare e del grado di idratazione del corpo;
  • visita antropometrica vengono prese le misure del corpo del paziente, in particolare vita e fianchi, per il calcolo del rischio di patologie cardiovascolari.

Patologie associabili

  • Ridotta tolleranza ai carboidrati
  • Alterata glicemia a digiuno
  • Obesità e sovrappeso
  • Dislipidemie
  • Iperuricemia
  • Sindrome metabolica
  • Alimentazione nello sportivo

I Nostri Dottori

Endocrinologia, Diabetologia e Dietologia